In:
Date:
Post Tags

Bonus pubblicità

Bonus pubblicità

Nella Gazzetta Ufficiale del 12 agosto 2019 è stato pubblicato il D.L. n. 59/2019, coordinato con la legge di conversione n. 81/2019 ,  che si occupa dell’incentivo all’interno dell’articolo 3 bis., ovvero il Bonus Pubblicità, che riguarda gli investimenti sulla stampa (anche online) il cui valore superi di almeno l’1% gli analoghi investimenti effettuati nell’anno precedente sugli stessi mezzi d’informazione.

Ammontare credito d’imposta

Il credito d’imposta è calcolato sul valore incrementale degli investimenti effettuati e da effettuarsi dal 01/01/2019 al 31/12/2019 rispetto all’esercizio 2018. Vi ricordiamo, che con la conversione in legge del D.L. 59 la misura del 90% è stata abolita, per cui tutte le imprese rientrano nella misura del 75%.

Investimenti ammessi

Risulta ammessa al credito d’imposta la sola spesa per l’acquisto di spazi pubblicitari ed inserzioni commerciali effettuato:

  • su giornali (quotidiani o periodici), pubblicati in edizione cartacea o in formato digitale (online), editi da imprese titolari di testata giornalistica iscritta presso il competente Tribunale o presso il Registro degli operatori di comunicazione e dotati, in ogni caso della figura del “direttore responsabile”.

Spese espressamente escluse

Risultano espressamente escluse nel calcolo del credito d’imposta:

  • i costi di intermediazione (es: fattura di commissioni dell’agenzia pubblicitaria)
  • qualsiasi spesa accessoria (ancorché “funzionale o connessa” all’acquisto dello spazio pubblicitario)

Adempimenti – Termini

Per l’accesso al credito d’imposta va presentata apposita istanza telematica dal 01/10/2019 al 31/10/2019, tramite intermediario abilitato o portale Agenzia delle entrate previo accreditamento.

Vuoi saperne di più? Contattaci!

Un nostro consulente si metterà subito in contatto con te

Nome (*)

Cognome (*)

E-Mail (*)

Azienda

Telefono

Richiesta


Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni relative al trattamento dei dati personali

* campi obbligatori